Lettori fissi

sabato 9 giugno 2012

Recensione Libri: "Il Giorno in Più" di Fabio Volo

Ciao a tutti! Ieri sera ho terminato "Il Giorno in Più" di Fabio Volo, letto sull' Ebook Reader (qui il post in cui ne parlo) che mi ha regalato Dome per Natale, e come sempre dico la mia! ^_^

Solo una precisazione sul formato da scaricare per l'Ebook Reader Sony prima di iniziare, visto che me l'avete chiesto (differenza tra .PDF e .EPUB, riporto uno schema di http://ebook.telecomitalia.com/2010/06/pdf-e-epub-a-confronto/, visto che è spiegato alla perfezione):

PDFePub
Per entrambi i formati possono essere incluse immagini, note, link interni al libro o esterni verso ad esempio pagine internet.
La grandezza della pagina è decisa in fase di creazione del testo, così come il layout dell’impaginazione.Il testo si adatta occupando tutto lo spazio disponibile sul lettore; di fatto la grandezza della pagina varia al variare dell’area messa a disposizione per la visualizzazione del libro e il layout viene adattato di conseguenza
Possono essere utilizzati i font di sistema o font custom inclusi nel file.Possono essere utilizzati i font di sistema o font custom inclusi nel file.
Il lettore può effettuare lo zoom su una sezione della pagina per visualizzarne un dettaglio.Il lettore può variare la dimensione del testo per una lettura più agevole.
Viene rispettata la numerazione delle pagine fissata in fase di creazione del PDF. Un PDF di 500 pagine avrà 500 pagine indipendentemente dal lettore utilizzato.La numerazione delle pagine viene inserita dal lettore sulla base della quantità del contenuto che è possibile esporre in una singola pagina. Sui dispositivi con schermo più piccolo il numero delle pagine sarà maggiore che non sui dispositivi con schermo più grande.


Per il mio scopo, ovvero leggere libri di narrativa, preferisco i formati .EPUB, in quanto mi permettono di variare la dimensione del testo e fanno si che questo si adatti all'Ebook Reader (questo è il motivo per cui il numero di pagine non corrispondono a quelle del libro cartaceo).
E ora passiamo al libro!




Sveglia, caffè, tram, ufficio, palestra, pizza-cine-letto. Giornate sempre uguali, scandite da appuntamenti che, alla fine, si assomigliano tutti, persi nel cielo grigio di una metropoli che non sa più sorridere. È la vita di Giacomo, uno che non si è mai fatto troppe domande, che è andato incontro agli avvenimenti rimanendo sempre in superficie. Un giorno, però, Giacomo incontra sul tram una sconosciuta, e se la ritrova davanti il giorno dopo, e quello dopo ancora. Per mesi. E così, quelle tre fermate lungo il tragitto per andare in ufficio diventano un appuntamento importante della giornata. O meglio, diventano "l'appuntamento". Ma la sconosciuta ha un destino che la porterà lontano, in un'altra città. E Giacomo? Lui per la prima volta nella vita decide di non rimanere in superficie, di prendersi anche il rischio di diventare ridicolo, e parte all'inseguimento di un sogno. È l'inizio di un gioco, incredibile e coinvolgente, che improvvisamente sarà interrotto, e che porterà i due fino a un punto di non ritorno, per scoprire se vale la pena, nella vita, di giocare fino in fondo. L'amore, l'amicizia, il viaggio, i dubbi, le scelte, più una dose di gioco e sana incoscienza, una miscela dei tutti i grandi temi e le piccole sfumature care a Volo e ai suoi lettori.


Inizio con precisare che è il primo libro di Fabio Volo che leggo e che l'ho letto perchè me l'ha consigliato il mio ragazzo, diversamente credo che non lo avrei degnato di uno sguardo... ^_^ Avevo appena finito quel mattone di Medicus che mi aveva lasciato alquanto perplessa, e avevo bisogno di qualcosa di leggero. L'ho trovato, la storia è scorrevole e mai monotona, Fabio Volo scrive in un linguaggio semplice e descrive al meglio gli attimi, i sentimenti e le emozioni; in più di un'occasione mi sono ritrovata in quelle descrizioni. La trama è quasi fiabesca, se non fosse per il continuo riferimento al sesso che è l'unica cosa che mi ha un po' indisposta in certi punti, pensando che comunque Volo è letto e seguito anche da ragazzi giovanissimi.
Non è sicuramente un'opera letteraria, ma nel complesso è un libro fresco, da leggere spensieratamente in vacanza.

Titolo: Il Giorno in Più
Autore: Fabio Volo
Anno di Pubblicazione: 2007
Pagine: 287
Prezzo: € 13,00
(S)CONSIGLIATO? CONSIGLIATO!

Voto su aNobii: 4 stelline

Prossimo romanzo:


Un bacione!

Nessun commento:

Posta un commento